Home / Attività 2015 / Un percorso sicuro per i ciclisti

Un percorso sicuro per i ciclisti

Dal corriere del Ticino del 3.12.2015

Il nuovo tracciato circolare lungo novecento metri in zona Pra Maggi è stato consegnato al Velo Club Realizzato con un investimento di 35.000 franchi – L’anello è il frutto di una mozione presentata nel 2012

leila bakkers
La giornata di ieri ha segnato un momento importante per il Velo Club di Mendrisio. Al presidente dell’ente, Alfredo Maranesi , è difatti stata consegnata la chiave della sbarra che delimita il nuovo anello ciclabile della città, un percorso di circa 900 metri, in zona Pra Maggi che si snoda lungo le strade che circondano l’impianto di depurazione acque della Città. «È una struttura che attendevamo da anni – ha affermato il presidente del Velo Club Mendrisio, durante una conferenza stampa indetta ieri proprio sul nuovo tracciato destinato alle biciclette – . La mancanza di un circuito su cui pedalare senza traffico preoccupava i vertici dell’ente da diverso tempo. Il nuovo anello ciclabile ora ci consentirà di eseguire gli allenamenti in sicurezza e offrire uno spazio alle famiglie che desiderano andare in bicicletta senza correre rischi». Il nuovo tracciato, che esula della pianificazione cantonale in merito alle piste ciclabili, si unisce al percorso destinato alle biciclette già esistente, realizzato nel 1999, lungo la sponda destra del fiume Laveggio (annoverato tra gli itinerari ciclabili svizzeri), che parte dalla piscina comunale di Mendrisio e si estende in direzione di Riva San Vitale su una fitta rete di strade agricole che, insieme, permettono una percorrenza di alcuni chilometri.
Il ciclodromo all’aperto nasce da una mozione presentata dal PLR di Mendrisio verso la fine del 2012. Con l’atto consiliare il gruppo chiedeva al Municipio di destinare alla pratica del ciclismo un’area chiusa al traffico veicolare, anche per favorire la passione per questo sport nei più giovani. Un desiderio, questo, espresso a più riprese pure dal Velo Club della Città. «Speriamo con questa struttura di riuscire ad avvicinare più ragazzi al ciclismo per alimentare il nostro settore giovanile che in questi anni risente della mancanza di interessati – ha confessato Maranesi – . Con questo nuovo percorso potremo proporre una scuola di ciclismo, il mercoledì pomeriggio, quando le scuole sono chiuse». Le lezioni impartire dal Velo Club Mendrisio hanno l’obiettivo di insegnare ai giovani l’uso corretto della bicicletta, sia sotto il profilo tecnico, sia sotto l’aspetto del comportamento che i ciclisti devono adottare circolando in strada. Gli allenamenti, che si svolgono da marzo a giugno e da settembre a ottobre, sono rivolti a ragazzi e ragazze tra gli otto e quattordici anni. Una preparazione specifica è invece destinata agli appassionati sopra i quattordici anni di età.
Un atteso itinerario per bici
In un primo momento la Città aveva negato la creazione di spazi da destinare al ciclismo (il no dell’Esecutivo, con una promessa di riconsiderare in futuro il progetto, era arrivato nella primavera del 2014 a causa delle difficoltà finanziarie della Città). «Sono state vagliate diverse possibilità, ma nessuna di queste sembrava idonea – ha spiegato Rolando Peternier , capodicastero Sport e tempo libero di Mendrisio – . Abbiamo dapprima pensato a creare un percorso nel parco di Casvegno. In seguito abbiamo valutato la realizzazione di un circuito in zona Adorna e infine anche a Valera. Nessuna di queste possibilità si è però rivelata adatta. L’idea di posizionare l’anello ciclabile in zona Pra Maggi ci è poi stata suggerita proprio dal Velo Club Mendrisio. Questa soluzione è subito risultata adeguata e anche l’investimento a carico della Città era minore rispetto alle quello per le alternative esaminate». Con 35.000 franchi il Comune ha provveduto ad asfaltare il tratto di 150 metri che ancora risultava coperto di ghiaia e ha posato la sbarra che impedisce il passaggio dei veicoli a motore.
«La chiusura della strada – ha specificato il capodicastero – sarà a discrezione del Velo Club Mendrisio. La Città affida all’ente la gestione dell’anello ciclabile, che di norma sarà perennemente sbarrato al traffico».

 

Check Also

Festeggiamenti 25 anni Timoto: la presenza del VC Mendrisio

Il Velo Club Mendrisio ha accolto con entusiamo l’invito rivolto dalla rivista Timoto Giurnal nell’ambito …